UN CONIGLIO DA 91,1 MILIONI DI DOLLARI


Sembra il titolo di un film, ed invece è realtà. Se 91,1 milioni di dollari, per un coniglio d'acciaio inossidabile, vi sembrano esagerati, allora vuol dire due cose: la prima è che siete realisti e la seconda che non conoscete il mondo "assurdo" dell'arte.
Bisogna anche dire che il coniglio di Jeff Koons  è il record assoluto, al momento, per quanto concerne l'opera d'arte di un artista vivente battuta ad un'asta.
Il secondo posto va al quadro "Ritratto di un artista", del pittore britannico David Hockney: 90,3 milioni di dollari.
Christie's - l'artefice del "misfatto"- ha definito "Rabbit", l'opera di Koons, la scultura più importante della seconda metà del XX secolo, ma anche un lavoro che è la fine della scultura, forse esagerando un po' definendola come una sorta di anti-Davide, l'opera del grande Michelangelo Buonarroti.